Arte, Fotografia, Disegni e Progetti di Architettura Collezione Francesco Moschini e Gabriel Vaduva A.A.M. Architettura Arte Moderna
Collezione | Storia della Collezione | Pubblicazioni con opere della Collezione e documenti dell'archivio FFMAAM | Mostre Pubbliche con opere della Collezione e documenti dell'archivio FFMAAM | Recensioni

Guido Canali (1935) è un architetto italiano che per la sua formazione tecnico-scientifica lombarda (laureato con Ernesto Nathan Rogers nel 1962 al Politecnico di Milano), nel proprio percorso progettuale ha sempre cercato di far corispondere ai progetti la concreta realizzazione delle opere. Si è sempre ocupato di riconfigurazioni di musei e di realizzazione di fabbriche, di luoghi di lavoro. Della lezione olivettiana Canali conserva l'attenzione nei confronti di chi lavora e dei luoghi dove si svolge il lavoro, la cura della massima qualità esecutiva e l'attenzione al dettaglio come elemento di massima efficienza e non come fatto estetizzante. Dai musei alle fabbriche il senso del suo progetto è sempre svolto con l'attenzione ai pur complicati percorsi e ai loro nodi di conessione. La trasparenza, il rapporto con il verde, con la natura nella sua poetica, si risolvono sempre, sia nei "giardini segreti", sia in quelli pensili, sia nelle parti ocultate da inspessimenti murali o di verzura come sofisticato intreccio tra natura e artificio.