Arte, Fotografia, Disegni e Progetti di Architettura Collezione Francesco Moschini e Gabriel Vaduva A.A.M. Architettura Arte Moderna
Collezione | Storia della Collezione | Pubblicazioni con opere della Collezione e documenti dell'archivio FFMAAM | Mostre Pubbliche con opere della Collezione e documenti dell'archivio FFMAAM | Recensioni

Biografia dell'autore -
Maurizio Sacripanti
Laboratorio di Progettazione ‘83 - Consulto su Roma
Oratorio dei Filippini: Sala Borromini, Roma, 27 ottobre 1983
© Gabriel Vaduva / Archivio FFMAAM
Biografia dell'autore

Maurizio Sacripanti (Roma 1916-1996) si laurea a Roma in architettura nel 1941.
Ricopre per molti anni la Cattedra di Composizione Architettonica presso la Facoltà di Architettura di Roma di cui è Professore Emerito. Chiamato come Visiting Professor presso la Facoltà di Architettura di Houston, Texas, riceve il Distinguished Contribution To Architecture. Tiene corsi e conferenze in Italia e presso le Università di Tokio, Mosca, Costantinopoli. E' Accademico di San Luca e Accademico d'onore della Clementina. Affianca alla attività di docente quella di progettista e scrittore.

Il suo pensiero è fortemente segnato da profonde amicizie con artisti, letterati e scienziati (Mario Mafai, Gastone Novelli, Achille Perilli, Giulio Turcato, Sandro Penna, Luca Canali, Remo Ruffini), che hanno profondamente inciso sulla sua vita di architetto. Partecipa ai più importanti concorsi nazionali e internazionali, ricevendo numerosi premi.

Tra i suoi lavori più significativi si citano i progetti per il Grattacielo Peugeot a Buenos Aires (1961), per il Nuovo Teatro Lirico di Cagliari (1965), per i Nuovi Uffici della Camera dei Deputati di Roma (1967), per il Nuovo Museo di Padova (1968), per il Padiglione Italiano alla Esposizione Internazionale di Osaka (1968), per il Teatro di Forlì (1977) e per il Museo della Scienza a Roma (1982).

Le sue opere sono pubblicate sulle maggiori riviste di architettura italiane e straniere. Dei suoi progetti scrivono, tra gli altri, Bruno Zevi, Renato Pedio, Manfredo Tafuri, Giulio Carlo Argan, Vittorio Gregotti, Franco Purini, Gillo Dorfles, Leonardo Savioli, Luca Canali. Tra le sue realizzazioni ricordiamo la Scuola di Sant'Arcangelo di Romagna, la piazza-parcheggio di Forlì e il Museo di Maccagno (Premio In/arch 1991-1992).