Arte, Fotografia, Disegni e Progetti di Architettura Collezione Francesco Moschini e Gabriel Vaduva A.A.M. Architettura Arte Moderna
Collezione | Storia della Collezione | Pubblicazioni con opere della Collezione e documenti dell'archivio FFMAAM | Mostre Pubbliche con opere della Collezione e documenti dell'archivio FFMAAM | Recensioni

Biografia dell'autore -
Francesco Moschini e Peter Eisenman
GNAM Galleria Nazionale d'Arte Moderna, Roma, 10 marzo 2014
© Francesco Maggiore / Archivio FFMAAM
Biografia dell'autore

Peter Eisenman (Newark, New Jersey 1932) è uno dei più importanti architetti del panorama mondiale.
Ha visitato l'Italia per la prima volta nell'estate del 1961, periodo in cui insegnava architettura all'Università di Cambridge. Durante quel viaggio, è venuto in contatto con l'opera di Palladio, Scamozzi, Vignola, Giulio Romano, e Terragni, architetti che lo avrebbero fortemente influenzato. Il suo interesse per Terragni ha innescato un'analisi critica della Casa del Fascio e della Casa Giuliani-Frigerio contenuta nel volume "Giuseppe Terragni: trasformazioni, scomposizioni, critiche" (ed. Quodlibet, Macerata, 2004).
Oltre che a Cambridge, Eisenman ha insegnato a Princeton, Yale, Harvard, allo IAUV di Venezia e all'ETH di Zurigo. Con il progetto Romeo and Juliet ha ricevuto il Primo Premio alla Biennale di Architettura di Venezia nel 1985; alla Biennale del 1991 è stato uno dei due architetti selezionati a rappresentare gli Stati Uniti, mentre nella Biennale del 2004 ha vinto il Leone d'Oro alla carriera. Nel 2003 è stato scelto per ricevere la Laurea honoris causa in Architettura dall'Università di Roma, La Sapienza.
Tra i suoi edifici premiati ricordiamo il Wexner Center for the Visual Arts e la Fine Arts Library della Ohio State University a Columbus, nonché l'edificio della sede centrale della Koizumi Sangyo Corporation a Tokyo, che ha ricevuto vari National Honor Awards for Design dall'American Institute of Architects. Anche il progetto di edilizia popolare al Checkpoint Charlie, lungo il Muro di Berlino, ha ricevuto un National Honor Award ed è stato riprodotto in un francobollo della Germania occidentale emesso per commemorare i 750 anni della Città di Berlino.
Peter Eisenman è stato il leader del gruppo "The New York Five", cinque architetti di New York (con John Hejduk, Michael Graves, Charles Gwathmey e Richard Meier) e che ha fatto notevoli sforzi per introdurre la teoria di un'artisticità dell'architettura tanto rigorosa quanto lo era nell'avanguardia europea.