Francesco Moschini - Ricerca scientifica dal '73

1973

Effettua un viaggio di studi in Scandinavia, organizzato dall'Istituto di Critica Operativa della Facoltà di Architettura di Roma, nel corso del quale si occuperà della cultura architettonica dei paesi scandinavi, con particolare attenzione ad A. Aalto e G. Asplund.

1974

Ottiene una borsa di studio dall'Università di Grenoble per frequentare un corso riguardante "Le Corbusier e i rapporti con la pittura del suo tempo".

Roma, Galleria Nazionale d’Arte Moderna – Responsabile come Collaboratore esterno delle iniziative sulla Scultura Italiana con l’impegno in particolare per la Mostra e per il Catalogo dedicati a U. Mastroianni.

Partecipa al gruppo di studio per la mostra didattica sul pittore veneziano Andrea Celesti - 1637/1712: Gargnano sul Garda, con la supervisione di G. Panazza e del Prof. R. Pallucchini.

"Le Corbusier e l'Esprit Nouveau", indagine svolta presso la fondazione Le Corbusier di Parigi durante il soggiorno di studio promosso dall'Università di Grenoble.

Effettua un viaggio di studi in Cecoslovacchia organizzato dall'Istituto di Metodologia architettonica dell'Università degli Studi di Roma, interessandosi ai problemi della residenza nei paesi dell'est, dal '900 ad oggi.

Collabora alla mostra didattica presso la GNAM "Egon Schiele e la cultura viennese fine secolo: Klimt, Kokoscha". Sezione didattica sulla scultura italiana, alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna dedicata a U. Mastroianni e cura del catalogo della stessa.

Collabora per la Galleria Nazionale di Arte Moderna di Roma alla mostra didattica sulla scenografia italiana del XX Secolo organizzata secondo tre filoni: 1. "L'eredità del realismo ottocentesco contrapposta alla dissacrazione dei futuristi"; 2. "Il ritorno all'Accademia e la caduta del novecentismo sotto il ventennio contrapposto alla ricerca europea degli astrattisti di Como: Veronesi, Licini, Radice, Rho"; 3. "La scenografia del dopoguerra tra anonima professionalità e la collaborazione degli artisti e le arti visive".

Consulenza e testi per i documentari d'arte per il Dipartimento Scuola/Educazione della RAI.

Borsa di studio presso l’Università di Grenoble per una ricerca sui seguenti temi: “I rapporti tra il Manierismo cinquecentesco la cultura architettonica del ‘700” con l’individuazione di comuni elementi quali: lo sperimentalismo spaziale come messa in crisi di ogni Establishment, Il collezionismo come perdita della storia e la comune epresenza di elementi esoterici: alchimia da una parte, massoneria dall’altra.

1975

Ottiene una borsa di studio del Ministero degli Esteri e dal Governo Francese, occupandosi dei rapporti tra classicismo e manierismo settecentesco, con particolare attenzione al ruolo di Boullèe, Ledoux e Lequeu, con studi alla Biblioteque National de Paris e frequentando i corsi di Chastel alla Sorbona.

Dirige la collana di architettura "CITTA' E PROGETTO" articolata in otto settori di ricerca: 1. quaderni di teoria e progetto; 2. metodologie; 3. storiografia architettonica; 4. critica dell'architettura; 5. monografie; 6. documenti; 7. studi urbani; 8. trattatistica e teoria.

1976

Parigi, Museo Nazionale d’Arte Moderna – Responsabile del ciclo di mostre sulla scultura italiana contemporanea con particolare riguardo alla ideazione, la progettazione e l’allestimento nonché al catalogo delle mostre a partire da quella dedicata a U. Mastroianni.

Collaborazione all’allestimento della mostra di progetti di Franco Purini presso l’Istituto Nazionale di Architettura di Roma.

1977

Collaborazione all’allestimento della mostra di progetti dello Studio Labirinto presso l’Istituto Nazionale di Architettura di Roma.

1978

Dirige e cura la serie "MONOGRAFIE D'ARCHITETTURA" del Centro Di, Firenze. Tale serie è contemporaneamente edita dalla Rizzoli International N.Y., Academy Edition London, L'Equerre, Paris.

Dirige e cura la collana "ARCHITETTURA/MATERIALI" delle edizioni Kappa, articolata in tre settori: 1. architettura; 2. teatro; 3. cinema.

E' invitato a far parte, grazie alla sua attività pubblicistica, e diventa membro effettivo, a partire da quell'anno, della A.I.C.A. (Associazione Internazionale dei Critici d'Arte).

Dirige e cura la serie "PROGETTO/DETTAGLIO" sull'architettura contemporanea italiana.

Diventa responsabile culturale della A.A.M. Coop.va Architettura Arte Moderna.

1980

Ottiene una borsa di studio dall'Università di Lyon per partecipare al convegno su "Soufflot et l'architecture des lumieres" presso l'Institut d'Historie de l'Art, Université Lyon II, Lyon 7e.

Dirige la serie di monografie sull'architettura del '900 "ACCADEMIA".

Cooperativa LA LUNA di Frosinone – programmazione di una serie di conferenze e mostre coordinate sul tema: CITTA’ ARCHITETTURA E TERRITORIO.

1981

Idea e dirige, per conto della A.A.M. Coop.va Edizioni la serie "ESERCIZI" articolata in tre settori: 1. testi; 2. immagini; 3. appunti di viaggio.

Comune di Firenze, Assessorato alla Cultura, con l’Alto Patrocinio del Presidente della Repubblica Curatore Scientifico della Mostra e dei due tomi del relativo Catalogo della scultura di U. Mastroianni.

Comune di Senigallia, Assessorato alla Cultura – programmazione di una Mostra sul tema: UN’IDEA DI TEATRO: PROGETTI DI NUOVI SPAZI PER LO SPETTACOLO 1960/1980.

1981-82

Comune di Milano, XVI Triennale di Milano – Curatore scientifico all’interno della sezione 2Galleria del disegno" della mostra su A. Burri ed il suo cretto per Gibellina, in "Belice '80 Progetti Alternativi".

1982

Dirige e cura, per conto della A.A.M. Coop.va Edizioni la serie di architettura "QUADERNI".

Comune di Torino, Assessorato alla Cultura – Membro del Comitato Scientifico composto, tra gli altri, da P. Fossati, E. Coen, C. Barbieri-Squarotti, M. Missiroli, per la programmazione di una serie di mostre sulla cultura italiana del novecento dal titolo: “‘900 COME RINASCIMENTO”.

Comune di Roma, Assessorato alla Cultura – Curatore della sezione ARCHITETTURA nell’ambito dell’iniziativa “1968/1977” coordinata da Achille Bonito Oliva.

Istituto di Cultura Italiana a Parigi – programmazione di una serie di Mostre Conferenze sul tema: ARTE ARCHITETTURA OGGI IN ITALIA.

Ordine degli Architetti di Trapani – programmazione di una serie di Mostre e Conferenze sul tema: PROGETTO CULTURALE PER LA PROVINCIA organizzate in vari settori tra cui “Architetture particolari: le cantine sociali, le tonnare e le saline”.

1983

Comune di Roma, Assessorato al Centro Storico in collaborazione con la A.A.M. Coop.va Architettura Arte Moderna – Responsabile Scientifico dell’iniziativa denominata “Laboratorio di Progettazione” comprendente le seguenti manifestazioni culturali: STUDIO APERTO, STORIE DI EDIFICI, ITINERARI DI ROMA MODERNA, CONSULTO SU ROMA, LE CITTA’ DEL MONDO e PROGETTO ROMA: CULTURE URBANE DAL DOPOGUERRA AD OGGI.

Comune di Genova, Assessorato alla Cultura – Responsabile della sezione “Architettura” nell’ambito della Mostra curata da Achille Bonito Oliva: TRANS: ATTRAVERSAMENTI NELL’ARTE CONTEMPORANEA E NELLA ARCHITETTURA.

1983-84

Comune di Roma, Assessorato al Centro Storico – Curatore della Mostra sul Progetto del Teatro dell’Opera di L. Quadroni, presso il teatro stesso.

1984

Comune di Milano, Assessorato alla Cultura – Curatore di una sezione riguardante IL DIBATTITO ARCHITETTONICO CONTEMPORANEO nell’ambito di una sezione complessiva curata da E. Battisti sul tema: “Cultura Italiana dal dopoguerra ad oggi”.

Riprende il progetto di realizzazione della rivista trimestrale "ARCHITECTONICA: TEORIA, STORIA, PROGETTO", da lui ideata e messa a punto già nel 1976. Tale progetto intende raccogliere, intorno ad un tema dato, personalità che lavorano nei tre diversi settori della ricerca, appunto, teorica, storica e progettuale; a titolo esemplificativo si precisa che i primi due numeri, attualmente in preparazione, si porranno le problematiche di un nuovo manuale dell'architettura, il primo, e del "Costruire, abitare, pensare" heideggeriano, il secondo.

1985

Comuni di Bologna, Imola, Ravenna, Rimini e Regione Emilia Romagna – Curatore della sezione “Architettura” e del relativo Catalogo nell’ambito della “Mostra Internazionale di Arti Visive”.

1986

Regione Lazio – Curatore di una Mostra dedicata all’Arte Italiana dal Dopoguerra ad oggi dal titolo: I LUOGHI DELL’ARTE.

Associazione Culturale “Immagine Italia” – Curatore della sezione “Architettura” nell’ambito di una Mostra sull’Arte, l’Architettura e il Design italiano dal 1970 al 1986.

Comune di Roma, Assessorato alla Cultura e Centre Culturel Français di Roma – Nominato Responsabile Scientifico per la Mostra su Etienne Louis Boullèe nell’ambito di un ciclo di iniziative sulle origini e gli sviluppi dell’architettura moderna.

1987

Ente Autonomo Esposizione Universale di Roma – invitato a far parte, con i Proff. P. Portoghesi e G. Muratore, del Comitato Scientifico per la Mostra su “L’E.U.R. dal dopoguerra ad oggi” per la sezione “Architettura”.

Regione Lazio, Assessorato alla Cultura – Responsabile Scientifico del progetto dedicato a Leon Battista Alberti e la sua influenza nella cultura architettonica contemporanea, attraverso un confronto fra dieci storici puri dell’architettura e dieci architetti progettisti impegnati nel dibattito contemporaneo.

Comune di Giulianova – Responsabile Scientifico per le iniziative riguardo al tema della residenza per la “Terza Generazione” come bilancio ad una iniziativa concorsuale sullo stesso tema bandito dal Comune.

E' incaricato della reimpostazione e della riformulazione dei programmi con la nomina dei relativi docenti del Dipartimento di Architettura dell'Istituto Europeo di Design di Roma.

Vince il Concorso di Professore Universitario di ruolo di Seconda Fascia per il Gruppo 253 (Storia dell’Architettura).

1988

E' incaricato dalla Facoltà di Architettura di Roma ed in particolare dal Corso di Istituzioni di Storia dell'Arte (Prof. Achille Bonito Oliva) di coordinare un convegno per la stessa Facoltà sul tema: "INFLUENZA DELLA PITTURA NELLA RAPPRESENTAZIONE DEL PROGETTO".

E' incaricato dalla redazione della rivista "XY" di coordinare, con F. Purini e V. Ugo, un numero monografico sull'architettura disegnata e l'apprendistato dell'architettura a Roma tra gli anni '60 e '70.

Gli viene affidata dai direttori A. Ferlenga e L. Ortelli, all'interno della collana da loro diretta per la Clup, la cura di una guida all'architettura romana dalla crisi del Classicismo ai giorni nostri.

Prende servizio, come Professore Associato di storia dell'Architettura presso la Facoltà di Ingegneria dell'Università degli Studi di Bari.

E' incaricato di far parte del Comitato Scientifico della rivista monografica "ANFIONE ZETO", diretta da M. Petranzan, per cui programma dei numeri da lui stesso coordinati.

Fondazione Giorgio ed Isa De Chirico - invitato a formulare una proposta progettuale che raccolga le istanze più innovative e culturalmente pertinenti della migliore cultura architettonica per la elaborazione di un "Progetto per un Museo immaginario di Giorgio De Chirico" all'interno di una manifestazione per il centenario della nascita dell'artista.
Comune di Ravenna, Assessorato al Centro Storico - Responsabile Scientifico degli studi su Largo Firenze e la Zona Dantesca per l'attuazione della Mostra e del relativo Catalogo dedicati alla annosa questione della risoluzione di uno dei nodi più irrisolti della città.

Comune di Cerreto Sannita (BN) - nominato Responsabile Scientifico delle iniziative per il terzo centenario della Fondazione di Cerreto Sannita promosse dall'Amministrazione Comunale, articolate in un Laboratorio di Progettazione, in un Laboratorio di Rappresentazione e Catalogazione dei Beni Architettonici ed in quattro Seminari tematici.

Si fa più assidua la collaborazione con le riviste Domus e L'Industria delle Costruzioni.

Comune di Verona, Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea - Responsabile Scientifico della Mostra "Pittura e Architettura" articolata in più sezioni con la presenza di numerosi artisti ed architetti.

Comune di Roma con la Coop.va CLER - Membro del Comitato della Ricerca su "Il recupero integrato" ipotesi di un programma di ricerche per l'impostazione di piani fattibili per la riqualificazione urbana a Roma.

Ente Ferrovie dello Stato con A.R.P. Associati (Architettura Ricerca Progetto) - Membro del gruppo di ricerca sui problemi della conoscenza e valorizzazione del patrimonio architettonico contemporaneo attraverso la campionatura di una delle possibili architetture di rete e nel caso particolare delle Stazioni Ferroviarie di Angiolo Mazzoni per conto dell'Ente Ferrovie dello Stato con A.R.P. Associati (Architetturra Ricerca Progetto).

Fort Asperen - invitato a far parte della Commissione per la Mostra "Architecture and Imagination" all'interno di un Comitato Internazionale e come Curatore della sezione "Architetture sulla carta" a carattere storico da Piranesi a Schinkel fino ai contemporanei.

Poggio Picenze (AQ) - Commissario per la Seconda Biennale di Scultura, Architettura, Design e dell'iniziativa "Le Piazze di pietra", un confronto su temi progettuali di piccola scala per tutti i Comuni di quella Comunità Montana.

L'Aquila, Amministrazione Comunale e Associazione Culturale Anabasi Nominato membro del Comitato Scientifico per il Concorso di Idee per quattro aree della Città di L'Aquila.

Parigi, Studio Europeen D'Architecture - Responsabile Scientifico della selezione della Giovane Architettura Francese per una iniziativa itinerante sulla Cultura Architettonica Francese Contemporanea.

1989

Comune di Roma, Assessorato alla Cultura - Membro del Comitato Scientifico per la celebrazione dei Centocinquant'anni della Fotografia, organizzato dall'Archivio Fotografico Comunale attraverso una ricostruzione fotografica su Roma, affidata ai migliori fotografi nazionali, designati dallo stesso Comitato di cui fa parte, tra gli altri Italo Zannier.

Continua la collaborazione con Domus.

E' responsabile di una ricerca MPI 60% su "Influenze dell'architettura federiciana sulla nascita del Moderno".

Consulenza storica per schede didattiche ed esplicative in occasione del restauro di Palazzo Marino a Milano.

E' responsabile locale, per la Facoltà di Ingeneria di Bari, di una ricerca MPI 40% dal titolo "Progetto Sistema Adriatico" che riguarda l'approfondimento delle strutture urbanistiche ed edilizie delle città costiere del Basso Adriatico, con un particolare riferimento al periodo tra le due guerre.

E' responsabile della ricerca, del Consiglio Nazionale delle Ricerche, sui rapporti tra Architettura ed Arti Visive dal dopoguerra ad oggi.

1990

Collaborazione alla impostazione scientifica della mostra e del relativo catalogo dedicati a "Riccardo Morandi", promossa dalla Facoltà di Ingegneria dell'Università di Roma.

Continua la ricerca MPI 60% su "Influenze dell'Architettura federiciana sulla nascita del Moderno".

Viene chiamato a far parte del Comitato Scintifico e nominato curatore di una sezione per una mostra sulla cultura urbana, architettonica ed artistica a Roma, da "Roma Capitale" ad oggi, in collaborazione con l'Assessorato alla Cultura del Comune di Roma, all'interno del Palazzo delle Esposizioni.

Prosegue la ricerca MPI 40% su "Progetto Sistema Adriatico". Contributo all'impostazione scientifica della mostra dedicata ad "Angiolo Mazzoni" ed alla sua attività come architetto nei campi dell'architettura di Stato, dalle Poste alle Ferrovie, durante il Ventennio, promossa dal ministero delle Poste e Telecomunicazioni.

Individuazione ed elaborazione dei primi programmi per una mostra a Ravenna (nel 1993) al Palazzo Mauro De Andrè celebrativa del milleccinquecentesimo anniversario del Regno Romano-Germanico di Teodorico (493-526 d.c.) dal titolo "Le porte dell'Oriente" con l'intento di presentare le otto porte bronzee bizantine in Italia (Amalfi, Montecassino, San Paolo fuori le Mura, Montesantangelo, Atrani, Salerno e le due porte bronzee di San Marco a Venezia).

Continua la collaborazione a Domus.

Programmazione e coordinamento scientifico per la mostra "Materia e Materiali" in corso di elaborazione, con il Prof. Romanelli, presso la Facoltà di Architettura dell'Università di Roma.

Progetto e consulenza per la realizzazione della mostra fotografica, affidata allo Studio Azzurro di Milano, degli oggetti della Collezione Montedison, ospitata alla Terrazza Frau, in occasione del XXXIII Festival dei due Mondi di Spoleto dal 27 giugno al 15 luglio 1990.

Ricerca storiografica-archivistica ed elaborazione dei testi per la realizzazione di un volume sui Magazzini del Sale di Venezia pubblicato in occasione dell'incontro E.R.T. (European Round Table) negli stessi Magazzini.

Continua, per la seconda annualità, la ricerca CNR sui "Rapporti tra Architettura ed Arti Visive" con l'approfondimento del dibattito sulle riviste.

Avvio dell'impostazione scientifica per il "Secondo Laboratorio di Progettazione" di Cerreto Sannita su invito dell'Amministrazione Comunale.

Ideazione e coordinamento, in collaborazione con Lorenzo Pignatti, del progetto "Toronto-Roma: architetture per due città" con relativa mostra e cura del catalogo.

1991

Continua, per la terza annualità, la ricerca MPI 60% sulle "Influenze dell'Architettura federiciana sulla nascita del Moderno".

Consulenza ed impostazione scientifica per la mostra "Percorsi nel Moderno e nel Contemporaneo" ospitata all'interno del programma del XXXIV Festival dei due Mondi di Spoleto.

Prosegue la ricerca MPI 40% su "Progetto Sistema Adriatico".

Coordinamento della rispondensa tra progetto culturale e progetto di configurazione d'immagine delle iniziative "Intorno al Futurismo", nelle due sedi di Palazzo Ruspoli e del Museo del Genio, all'interno di Roma Festival '91.

Consulenza scientifica per l’iniziativa “Macchine artificiali di luce e simulacri di ombre”, ovvero concerto per effetti i fuochi d’allegrezza, laser e musica da farsi per l’inaugurazione di “Roma ‘91”.

Continua la regolare collaborazione con la rivista "Domus".

1992

Partecipazione all'elaborazione del progetto per la realizzazione di un evento interdisciplinare, tra le varie arti, dal titolo "The Global Cunningham event".

Avvio degli studi per la realizzazione di una mostra e di un catalogo monografico su Sergio Musmeci, all'interno delle ricongnizioni "Tra Tecnica e Poetica" di cui già è stata realizzata quella su Riccardo Morandi.

Ricerca d’Ateneo su “L’Architettura tra le due guerre in Puglia”.

Partecipazione alla formulazione di un progetto per una serie di mostre fotografiche con diversi Istituti di Cultura presenti a Roma dal titolo "Incontri romani per la Fotografia contemporanea".

Ideazione e coordinamento della mostra dal titolo "Le Ravenne Possibili" già parzialmente presentata a Firenze presso la Fortezza da Basso.

Partecipazione alla mostra, per la sezione architettura e scenografia, dal titolo "Prampolini, dal futurismo all'informale" tenutasi presso il Palazzo delle Esposizioni di Roma, con il controllo dell'elaborazione di modelli spaziali prampoliniani a partire dai suoi progetti.

Coordinamento e presentazione del progetto di Nicola Carrino per la risistemazione di Piazza Fontana a Taranto.

Ideazione e cura della mostra, presso il Teatro Argentina di Roma, dal titolo "Il teatro e i suoi dintorni: architetture per il teatro, architetture per la città".

Chiamato a far parte, dal Comune di Roma, del Comitato Scientifico della Mostra “Roma, negozi di epoca”.

Contribuisce e fiancheggia culturalmente (come “criptosuggeritore”) gli studenti di Architettura e Ingegneria del Politecnico di Bari nella creazione della rivista “Integra”.

1993

Comune di Cassino (FR) – nominato Responsabile Scientifico delle iniziative per il cinquantenario della ricostruzione della città promosse dall’Amministrazione Comunale, articolate in un Laboratorio di Progettazione, “Un volto per Cassino, alla ricerca delle tracce smarrite per la riconfigurazione della immagine della città moderna”, con il coinvolgimento di 15 architetti fra i più rappresentativi della cultura architettonica internazionale.

Partecipazione alla mostra “Proforma 3. Il moderno d’autore”, tenutasi presso Modena Esposizioni, organizzata dal Comune di Modena.

Collaborazione all’impostazione di un progetto multimediale per Montelpulcino, con il Gruppo G.R.A.U./up organizzato dal Comune di Montepulcino.

Chiamato a far parte del Comitato Scientifico Organizzativo della mostra “Depero. Dal Futurismo alla casa d’arte”, tenutasi presso il Palazzo delle Esposizioni di Roma, organizzata dal Comune di Roma, Assessorato alla Cultura e dal Museo di Trento.

1994

Consulente scientifico per una rilettura fotografica di Roma attraverso una mostra dal titolo “Vacanze romane”, affidata a tre dei migliori fotografi internazionali: Berengo Gardin, Elliot Erwitt, Josef Koudelka.

Coordinatore del Comitato Scientifico per la Mostra in omaggio alla figura di Costantino Dardi in occasione dell’intervento di Peter Greenway a Roma con cui C. Dardi aveva collaborato per il film “Il ventre dell’architetto”.

Chiamato a far parte, dal Comune di Roma, del Comitato Scientifico della mostra “Quelli che vanno, quelli che restano”, tenutasi presso la Stazione Ostiense, Piazzale dei Partigiani, Roma, come omaggio ad Angiolo Mazzoni, architetto delle stazioni, 1894-1979.

Chiamato a far parte, dall’Ente Fiere di Verona, del Comitato Scientifico Organizzativo per la mostra “Omaggio a Ulrich”, dedicata ai suoi lavori tra gli anni Trenta e Cinquanta.

Chiamato a far parte, dal Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto, del Comitato Scientifico e Organizzativo della mostra tenutasi al Palazzo delle Albere di Trento, dedicata ad Angiolo Mazzoni.

1995

Chiamato a far parte dal Comune di Roma, con l’Associazione Cento Comuni d’Italia, di un Comitato Scientifico per la ricognizione e rilettura del Paesaggio Italiano scandita per cicli ricorrenti nel tempo e per categorie ricorrenti, affidata a numerosi e diversi fotografi sino a restituire a scadenze prefissate la nuova immagine del Paese.

Partecipazione all’iniziativa “La Casa più bella del mondo: interventi artistici”, per il completamento della configurazione di immagine, attraverso qualificati interventi di artisti, organizzata dal Comune di Reggio Emilia.

Ricerca d’Ateneo, su “L’Architettura delle fortificazioni in Puglia”.

1996

Partecipazione alla selezione e all’individuazione, con successivo affidamento all’artista Nicola Carrino, della progettazione di un grande arco, il “Sakurajima Arch” nella Prefettura di Kagoshima (Giappone) organizzata dal Centre 4F Town Art di Tokyo.

Consulenza per la corretta impostazione metodologica di restituzione del Battistero degli Ariani, attraverso un modello, come “Doppio” rispetto al Battistero stesso, collocato dal Comune di Ravenna nel porticato di ingresso alla Piazza del Popolo.

Fa parte della delegazione della Facoltà di Architettura e di Ingegneria del Politecnico di Bari per l’organizzaione di un viaggio di studi a Berlino. Contribuisce alla formulazione del dossier informativo distribuito agli studenti e dottorandi partecipanti e avvia rapporti di scambio con la locale scuola tecnica di Architettua, con incontri a più riprese tra studenti e docenti.

Organizza per gli studenti della Facoltà di Architettura e di Ingegneria del Politecnico di Bari un viaggio di studio in Sicilia, alla ricerca dell’architettura moderna e contemporanea dell’isola, a partire dall’esperienza di Ghibellina, fino all’enclave di Cefalù. Contribuisce alla realizzazione di un dossier sulla stessa distribuito agli studenti.

1997

Collaborazione, su invito del Comune di Roma, alla organizzazione della mostra e alla redazione del catalogo dedicati a “Cesare Zavattini: giornalismo, letteratura e cinema”, tenutasi al Palazzo delle Esposizioni di Roma.

Partecipa al coordinamento scientifico della mostra dedicata a Mario Ridolfi, organizzata dal Senato degli Studenti dello IUAV di Venezia, allestita prima a Venezia, presso la Facoltà di Architettura nell’Aula Scarpa, trasferita poi a Terni, nel Palazzo Municipale.

È incaricato dalla Soprintendenza all’Arte Contemporanea (GNAM) di formulare la migliore ipotesi di un concorso ad inviti, da rivolgere ad artisti ed architetti per la riconfigurazione della stessa GNAM e, in particolare, dell’ampliamento di Luigi Cosenza rimasto “interrotto”. La soluzione individuata è stata quella di invitare sei artisti e sei architetti, appartenenti a tre diverse generazioni, “costretti” a redigere il progetto in coppia: F. Purini, U. Riva; N. Di Battista, C. Andriani; E. Pitzalis, N-Studio; con gli artisti: E. Cucchi, G. Paolini; S. Arienti; M. Tirelli. I risultati della consultazio.ne sono stati esposti in una mostra nella stessa GNAM.

Partecipa all’organizzazione per gli studenti della Facoltà di Architettura del Politecnico di Bari di un viaggio di studio a Terni, Orvieto e Villa Adriana, per lo studio delle architetture di M. Ridolfi, F. Cellini e la architettura del Tardo Antico. Contribuisce alla realizzazione di un dossier sulla stessa distribuito agli studenti.

1998

Collaborazione alla riorganizzazione della mostra e alla redazione del nuovo catalogo, dedicati a Cesare Zavattini: giornalismo, letteratura e cinema, riproposta a Parma, Palazzo Comunale.

Titolare di una ricerca di Ateneo sulle città di fondazione di Concezio Petrucci: Segezia, Daunilia, Incoronata, e confronto con le esperienze nazionali e internazionali.

Fa parte della delegazione della Facoltà di Architettura di Roma, “La Sapienza”, per l’organizzazione di un viaggio di studio in Giordania. Contribuisce alla formulazione del dossier informativo distribuito agli studenti e dottorandi partecipanti e avvia rapporti di scambio con le locali Facoltà di Architettura, con incontri a più riprese fra studenti e docenti.

Fa parte della delegazione della Facoltà di Architettura e di Ingegneria del Politecnico di Bari, per l’organizzazione di un viaggio di studio a Parigi. Contribuisce alla formulazione del dossier informativo distribuito agli studenti e dottorandi partecipanti e avvia rapporti di scambio con le locali Facoltà di Architettura, con incontri a più riprese fra studenti e docenti.

1999

Collaborazione, su invito del Comune di Roma, alla organizzazione della mostra e alla redazione del catalogo dedicati al Movimento MAC/ESPACE Arte Concreta in Italia e Francia 1948-1958, tenutasi all’Acquario Romano.

È invitato a far parte del Comitato Scientifico della rivista “Rassegna di Architettura e Urbanistica” diretta da Marcello Rebecchini.

Consulenza per il Comune di Roma per la formulazione del Concorso per la risistemazione di Piazza Augusto Imperatore, con il coinvolgimento di architetti ed artisti. Collaborazione all’organizzazione della relativa mostra, presso il Palazzo delle Esposizioni, e alla redazione del catalogo.

2000

Consulenza per il Comune di Bari, con il professor Perchinunno, sulle problematiche del centro storico, in particolare di Bari Vecchia, sino alla stesura di una carta dei vincoli.

Consulenza per la Regione Campania per un ciclo di Iniziative a carattere culturale da realizzarsi all’interno del comprensorio Vallo di Diano – Parco del Cilento.

Fa parte di un gruppo di studio dell’Ordine degli Architetti di Roma per l’organizzazione di un viaggio di studio a Baku (Azerbajian). Partecipa alla formulazione del dossier informativo distribuito ai partecipanti e avvia rapporti di scambio con la locale Facoltà di Architettura.

2001

Consulenza per la riconfigurazione scientifica della collezione del Museo Bargellini di Pieve di Cento, dedicata all’arte italiana dal ‘900 ad oggi.

Fa parte della delegazione della Facoltà di Architettura e di Ingegneria del Politecnico di Bari, per l’organizzazione di un viaggio di studio in Siria. Contribuisce alla formulazione del dossier informativo distribuito agli studenti e dottorandi partecipanti e avvia rapporti di scambio con le locali scuole di Architettura, con incontri a più riprese fra studenti e docenti.

Fa parte della delegazione della Facoltà di Architettura e di Ingegneria del Politecnico di Bari, per l’organizzazione di un viaggio di studio in Grecia. Partecipa alla formulazione del dossier informativo distribuito agli studenti e dottorandi partecipanti e avvia rapporti di scambio con le locali scuole di Architettura, con incontri a più riprese fra studenti e docenti.

2002

Cura la sezione architettura della mostra dedicata all’arte italiana degli Anni Settanta, Istituto Italiano di Cultura a Londra.

Chiamato a far parte di una Commissione per la destinazione a scopi culturali del carcere dell’isola di Santo Stefano (Ventotene).

Fa parte della delegazione convocata dal Ministero degli Esteri e dalla Facoltà di Architettura di Roma, “La Sapienza”, per la conclusione dell’anno “Italia in Giappone”, che si chiude con un viaggio di studio ed un ciclo di conferenze e seminari, dei quali viene designato come chairman, in Giappone. Nell’occasione avvia rapporti di scambio con le locali scuole di architettura, con incontri a più riprese fra studenti e docenti.

2003

Partecipa ad un ciclo di conferenze itinerante tra varie università della Corea sul tema della “Architettura italiana dal dopoguerra ad oggi”, iniziativa che si inserisce nel panorama delle iniziative culturali promosse dall’Istituto Italiano di Cultura di Seoul.

Consulente scientifico per la programmazione di un ciclo di manifestazioni sull’opera di Adalbero Libera per il centenario della nascita 1903-2003, promosso dal COMUNE DI CAGLIARI, UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI CAGLIARI, Direzione generale per l’architettura e l’arte contemporanee, Soprintendenza per i Beni Architettonici, Paesaggio, Patrimonio Storico, Artistico e Demoetnoantropologico delle Province di Cagliari e Oristano.

Consulente scientifico della mostra dedicata a Livio Vacchini, tenuta presso la sede dell'Ordine degli Architetti di Bari.

Fa parte, come membro permanente, del Consiglio Scientifico della rivista “Rassegna di Architettura e Urbanistica”, pubblicazione quadrimestrale dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, Dipartimento di Architettura e Urbanistica per l’Ingegneria, diretta da Marcello Rebecchini.

Affianca insieme alla dottoressa Paola Carucci (già direttore archivio centrale dello stato) l’Arch. Antonio Labalestra nel attività scientifica per “L’ordinamento del fondo archivistico costituito dai disegni dell’architetto Vinicio Paladini dalla collezione Francesco Moschini, Archivio A.A.M. Architettura Arte Moderna di Roma” per il lavoro finale di sperimentazione operativa svolto nel corso del Master Europeo in Storia dell’Architettura dell’Universita’ degli Studi di Roma Tre, tenutosi presso l’Accademia di San Luca.

2004

Ideazione e coordinamento scientifico della mostra “Visioni urbane. Alcune idee di città nell'immaginario contemporaneo” tenuta presso la sala espositiva della Libreria Laterza di Bari. -

Titolare di una ricerca di Ateneo dal titolo “La filosofia dell’architettura in Puglia: Francesco Milizia e Vincenzo Ruffo”.

Ideazione e coordinamento scientifico della mostra dedicata ad Alessandro Mendini, tenuta nella Facoltà di Architettura “Ludovico Quadroni” di Roma, sede di Fontanella Borghese, organizzata per il decennale dell’istituzione del Corso di Laurea in Disegno Industriale.

Fa parte, come membro permanente, del Consiglio Scientifico della rivista “Rassegna di Architettura e Urbanistica”, pubblicazione quadrimestrale dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, Dipartimento di Architettura e Urbanistica per l’Ingegneria, diretta da Marcello Rebecchini.

Prosegue il contributo all’attività scientifica dell’Arch. Antonio Labalestra per “L’ordinamento del fondo archivistico costituito dai disegni dell’architetto Vinicio Paladini dalla collezione Francesco Moschini, Archivio A.A.M. Architettura Arte Moderna di Roma” svolto nel corso del Master Europeo in Storia dell’Architettura dell’Universita’ degli Studi di Roma Tre, tenutosi presso l’Accademia di San Luca.

Ricerca d'archivio e coordinamento scientifico della mostra commemorativa sull’attività progettuale di Giovanni Gandolfi tenuta nella sede dell’Ordine degli Architetti di Rimini.

Fa parte della delegazione della Facoltà di Architettura e di Ingegneria del Politecnico di Bari, per l’organizzazione di un viaggio di studio in Egitto. Contribuisce alla formulazione del dossier informativo distribuito agli studenti e dottorandi partecipanti e avvia rapporti di scambio con le locali scuole di Architettura, con incontri a più riprese fra studenti e docenti.

Organizza per gli studenti del corso di laurea in Disegno industriale della Facoltà di Architettura del Politecnico di Bari un viaggio di studio a Città di Castello, per visitare le sedi della “Fondazione Alberto Burri”, e a Rivoli per visitare il “Museo D’Arte contemporanea Castello di Rivoli”. Contribuisce alla realizzazione di un dossier distribuito agli studenti.

Consulenza scientifica per la configurazione del convegno “Io arte - Noi citta. Natura e cultura dello spazio urbano” promosso dalla Biblioteca dell’Accademia di Belle Arti di Roma e svolto presso il MACRO Museo d’Arte Contemporanea Roma, nell’ambito della Settimana delle Arti istituita dal Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, allo scopo di approfondire il rapporto tra architettura, urbanistica e arte.

2005

Ricerca archivistica per la programmazione e il coordinamento scientifico della mostra “La bella Architettura di Carlo Aymonino” organizzata dal Dipartimento di Architettura dell’Università di Cagliari e tenutasi presso la Cittadella dei Musei di Cagliari.

Ricerca archivistica e coordinamento scientifico della monografia antologica dedicata ai quarant’anni di attività teorica e progettuale di Franco Purini. Il volume si propone come unitaria indagine sulla poetica dell’architetto romano. -

Fa parte, come membro permanente, del Consiglio Scientifico della rivista “Rassegna di Architettura e Urbanistica”, pubblicazione quadrimestrale dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, Dipartimento di Architettura e Urbanistica per l’Ingegneria, diretta da Marcello Rebecchini.

Organizza per gli studenti del corso di laurea in Disegno industriale della Facoltà di Architettura e per gli studenti della Facoltà di Ingegneria del Politecnico di Bari un viaggio di studio a Genova in occasione della mostra “Arti & Architettura 1900-2000”. Nello stesso viaggio si inserisce un itinerario attraverso le architetture genovesi di Franco Albini. Contribuisce alla realizzazione di un dossier sullo stesso distribuito agli studenti.

Partecipa come Advisor alle attività culturali della Triennale di Milano.

Partecipa come Advisor al Premio Nazionale di Architettura Ance IN-ARCH.

Prosecuzione della ricerca di Ateneo “La filosofia dell’architettura in Puglia: Francesco Milizia e Vincenzo Ruffo”.

Ideazione e coordinamento scientifico, con Nicola Di Battista, del seminario "La città dell'uomo" e della relativa mostra "AZIONE IN DIFESA DELL'UOMO" organizzati in occasione del Laboratorio di Progettazione "La città dell'uomo" Roma-Ostiense promosso dal XI Municipio del Comune di Roma.

Ideazione e coordinamento scientifico della mostra dedicata al progetto vincitore del concorso per la riqualificazione di Piazza S. Cosimato a Roma (architetti Federica Ottone e Lorenzo Pignatti con la partecipazione di Silvia Codignola), tenuta presso l'Associazione Abitanti di Trastevere di Roma

Viene incaricato dal Comitato “Ponte sullo Stretto” per la configurare di una serie di giornate di confronto, della cultura architettonica internazionale, sulle questioni, di alta problematicità, legate alla costruzione del ponte sullo stretto di Messina.

Per il secondo anno consecutivo organizza per gli studenti del corso di laurea in Disegno industriale della Facoltà di Architettura del Politecnico di Bari un viaggio di studio a Città di Castello, per visitare le sedi della “Fondazione Alberto Burri”, e a Rivoli per visitare il “Museo D’Arte contemporanea Castello di Rivoli”. Contribuisce alla realizzazione di un dossier distribuito agli studenti.

Consulenza ed impostazione scientifica per la mostra su Alessandro Mendini promossa in occasione dell’incontro con lo stesso e tenuta presso la sala espositiva Resort di Verdalia (Villa Convento-Novoli-Lecce).

Coordinamento scientifico della mostra “Gallaratese Corviale Zen. I confini della città moderna: grandi architetture residenziali. Disegni di progetto degli studi Aymonino, Fiorentino, Gregotti.”, tenuta presso il Palazzo della Pilotta a Parma in occasione del Festival dell’Architettura di Parma.

2006

Titolare di una ricerca di Ateneo “Architettura nell’Italia centro-meridionale dalla modernità alla contemporaneità” che intende indagare un percorso storico dell'architettura e dell’arte dell’Italia centro-meridionale, che parte dal Neoclassicismo per snodarsi fino al periodo di piena maturità delle testimonianze contemporanee.

Ricerca d’archivio e consulenza scientifica per la mostra “Disegni di architettura. Cinque Storie Italiane. Carlo Aymonino, Guido Canella, Gabetti & Isola, Paolo Portoghesi e Aldo Rossi” promossa dalla Fondazione Portaluppi, e tenuta presso il Castello Svevo di Bari.

Ricerca archivistica e coordinamento scientifico della monografia antologica dedicata ai sessant’anni di attività teorica e progettuale di Carlo Aymonino. Il volume si propone come unitaria indagine sulla poetica dell’architetto romano.

Partecipa come Advisor alle attività culturali della Triennale di Milano.

Partecipa come Advisor al Premio Nazionale di Architettura Ance IN-ARCH.

Fa parte, come membro permanente, del Consiglio Scientifico della rivista “Rassegna di Architettura e Urbanistica”, pubblicazione quadrimestrale dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, Dipartimento di Architettura e Urbanistica per l’Ingegneria, diretta da Marcello Rebecchini.

Ricerca d’archivio e collaborazione alla redazione del volume di Arturo Cucciolla “Vecchie Città / Città nuove. Concezio Petrucci 1926-1946” (edizioni Dedalo).

Partecipa alla formulazione delle linee direttive della giornata di studio sul rapporto Globale / Locale dell’architettura internazionale, assieme a Marc Augè, Mario Docci, Franco Purini, promossa dalla Casa dell’Architettura presso l’Acquario Romano.

Ideazione, coordinamento scientifico e cura della mostra “Periferie? Paesaggi Urbani in trasformazione. Policentricità. Luoghi, città, metropoli e periferia: una lezione da Gabriele Basilico”, organizzata dal XVI Seminario Internazionale e Premio di Architettura e Cultura Urbana, tenuta presso il Palazzo Ducale di Camerino.

Per il terzo anno consecutivo organizza per gli studenti del corso di laurea in Disegno industriale della Facoltà di Architettura del Politecnico di Bari un viaggio di studio a Città di Castello, per visitare le sedi della “Fondazione Alberto Burri”, e a Rivoli per visitare il “Museo D’Arte contemporanea Castello di Rivoli”. Contribuisce alla realizzazione di un dossier distribuito agli studenti.

Ripresa del coordinamento scientifico per la riqualificazione delle isole Pontine: Palmarola, Ventotene, Santo Stefano, Zannone.

Contributo scientifico alla programmazione e formazione di gruppi di progettazione, composti di artisti e architetti, per la configurazione progettuale di VEMA al Padiglione Italiano, curato da Franco Purini, alla 10a Biennale di Venezia di Architettura.

Chiamato, dal Centro di Studi per la Storia dell’Architettura a far parte del comitato scientifico (composto tra gli altri da Sandro Benedetti, Aldo Castellano, Vincenzo Fontana, Alfonso Gambardella, Maria Giuffrè, Giuliano Gresleri, Laura Marcucci, dal sottoscritto, Tommaso Scalesse, Gianfranco Spaniesi, Micaele Viglino) del congresso “L’Altra Modernità”.

Avvia un progetto di tesi consortili tra università denominato “T.E.S.I. Tesi Europee Sperimentali Interuniversitarie”, al fine di coinvolgere studenti laureandi provenienti da più università italiane e straniere per impegnarli nell’elaborazione di ricerche e studi su un tema comune. Per l’anno in corso il tema scelto è “Il Palazzo delle Biblioteche: Teoria Storia e Progetto. Ipotesi per il Campus Universitario di Bari”.


Ricerca in corso su “L’architettura di Étienne-Louis Boullèe, Claude-Nicolas Ledoux e Jean-Jacques Lequeu in Italia. Riscoperte e confronti” ovvero sulle loro eredità negli architetti italiani del tempo e la loro ripresa nella contemporaneità, da Aldo Rossi a Franco Purini. La ricerca si inserisce all’interno della mostra “La Scuola di Roma: Architettura in Italia 1780-1820. Dalla sperimentazione nel disegno alla pratica dell’architettura civile” a cura di Angela Cipriani (Accademia di San Luca), Giampaolo Consoli (Politecnico di Bari) e Susanna Pasquali (Facoltà di Architettura dell’Università di Ferrara)


Francesco Moschini