Gillo Dorfles: Roma Doma ?

conversazione con Aldo Colonetti e Francesco Moschini / Accademia Nazionale di San Luca, Roma / 26 novembre 2013



Get the Flash Player
to see this video.


Categorie: didattica, conferenze, Accademia Nazionale di San Luca

Autori: Gillo Dorfles, Aldo Colonetti, Francesco Moschini

Essere specializzati, senza aver un orizzonte ampio di riferimento culturale, disciplinare e di curiosità sul mondo rappresenta un atteggiamento ripetitivo, autoreferenziale, accademico nel suo significato più negativo. Gillo Dorfles non è mai stato, non è e non sarà mai, un intellettuale di questo tipo, perché per lui l’apertura sul mondo significa non chiudere mai la porta a nuovi percorsi, a nuovi incontri, e non gli ha mai precluso di superare gli steccati disciplinari per guardare nei “giardini altrui”. Se questo atteggiamento per alcuni significa essere eclettici, nel suo significato più alto, allora Dorfles rappresenta il massimo dell’eclettismo.

Come scrive Benjamin, a proposito della noia, «proviamo noia quando non sappiamo cosa stiamo aspettando. Saperlo o credere di saperlo è quasi sempre solo espressione della nostra superficialità o della nostra distrazione. La noia è la soglia verso le grandi imprese». Uno dei concetti fondamentali della sua attività di studioso e di artista è senz'altro il rapporto tra opera d’arte e gusto contemporaneo. Nel 1958 scrive: «Contrariamente al senso comune, il pubblico di solito è più sensibile, spontaneamente sensibile, ed accessibile ai fenomeni artistici del presente, e ben poco a quelli del passato. Questo significa che il gusto estetico è reso sempre più incerto tra questa oscillazione tra memoria di un presente trascorso, ma certo, e un presente spesse volte non riconoscibile attraverso i modelli culturali che nel tempo abbiamo definito».

Dorfles è sempre teso, invece, verso l’oggi, il presente, non perché coniughi passivamente una visione “storicistica” della cultura e dell’arte, ma in quanto espressione, anche contraddittoria, del modo in cui si forma e si determina il gusto di un’epoca: «L'arte piace, a seconda delle epoche, e non piace; il bello non è una cosa in sé ma è quello che piace». Occasione per una conversazione libera ed eclettica con Gillo Dorfles che, partendo dalla sua Roma, quando era studente di medicina nei primi anni Trenta, parlerà dei suoi incontri, dell’architettura e dell’arte, come un viaggio tra avanti e indietro, tra alto e basso, tra significati reconditi e rivelazioni multiformi.

Accademia Nazionale di San Luca, Roma / Segretario Generale: Prof. Arch. Francesco Moschini


Gillo Dorfles: Roma Doma ?
1. Gillo Dorfles: Roma Doma ?
conversazione con Aldo Colonetti e Francesco Moschini / Accademia Nazionale di San Luca, Roma / 26 novembre 2013

Essere specializzati, senza aver un orizzonte ampio di riferimento culturale, disciplinare e di curiosità sul mondo rappresenta un atteggiamento ripetitivo, autoreferenziale, accademico nel suo signif ...
Francesco Moschini
2. Francesco Moschini
La memoria dell’intolleranza. I segni del ricordo nella città contemporanea / Musei Capitolini, Campidoglio / Sala Pietro da Cortona / 16 ottobre 2013

Incontro in occasione della giornata del “rifiuto di qualsiasi forma di violenza e contro ogni manifestazione di intolleranza ideologica, razziale e religiosa”, organizzata da Roma Capitale - Assessor ...
Carolyn Christov-Bakargiev | dOCUMENTA (13)
3. Carolyn Christov-Bakargiev | dOCUMENTA (13)
Raccogliere Insieme: Tempo, Corpo, Spazio e Luoghi / Accademia Nazionale di San Luca, Roma / 7 marzo 2013

Incontro con Carolyn Christov-Bakargiev - direttore artistico di dOCUMENTA (13), esposizione Internazionale tenutasi a Kassel, Kabul, Alessandria d'Egitto, Il Cairo e Banff dal 9 giugno al 16 settem ...
Paolo Rosa_Studio Azzurro: Memoria e Musei di narrazione
4. Paolo Rosa_Studio Azzurro: Memoria e Musei di narrazione
1° lezione del corso Memoria | Progetto di Memoria (curatore Francesco Moschini) / Accademia Nazionale di San Luca, Roma / 4 Dicembre 2012

"Memoria | Progetto di Memoria. Musei, città, paesaggio. Segno antico | segno contemporaneo" è il quarto corso per il Progetto Didattica 2011-2012 dall'Accademia Nazionale di San Luca. Il corso, i ...
1